Come vendere rapidamente il mio stock di abbigliamento

Come vendere rapidamente il mio stock di abbigliamento

A fine della stagione il negoziante di abbigliamento può considerare di vendere in stock gli articoli che non intende più riproporre. E’ normale accumulare invenduto e quando diventa un problema soprattutto a livello di spazio, l’ideale è trovare uno stocchista interessato all’acquisto.
Spesso, mi è stata posta la seguente domanda: “non è che conosce qualche stocchista che può essere interessato al mio stock di abbigliamento?”.
Desidero darti dei consigli per riuscire a vendere le tue rimanenze di magazzino rapidamente e realizzare il massimo.
Per prima cosa devi sapere quanti sono i capi che intendi stoccare o almeno avere un’idea del totale dei pezzi. Nel caso fossero più di 500, faresti bene a dividerli per categoria e per genere: abiti, pantaloni, camicie, uomo, donna, ecc…
Se hai fatto l’inventario saprai quale è il costo dello stock al prezzo di acquisto e questo ti servirà per dare un idea del valore di ciò che stai offrendo.
Cerca di vendere lo stock di abbigliamento quando la merce è ancora in stagione, esposta dentro il negozio.
Proponi la merce in modo che sia facilmente visionabile per ottenere una valutazione migliore.
Una volta che disponi di questi dati e hai diviso gli articoli che intendi stoccare, puoi cominciare a cercare uno stocchista: su Internet hai molte possibilità.
Come sicuramente constaterai, ci sono tantissime aziende che si propongono come i migliori stocchisti sulla piazza e che offrono il massimo delle quotazioni.
In realtà però le cose sono diverse e quindi, la risposta alla domanda “ci sono dei suggerimenti che puoi darmi su come cercare lo stocchista giusto?” è “Sì, ci sono”. Esistono infatti dei consigli, dei miti da sfatare o più in generale, delle informazioni che devi assolutamente sapere su chi commercia abitualmente stock. Perché sono così importanti? Perché potranno aiutarti a velocizzare la vendita del tuo stock di abbigliamento.
Per prima cosa cerca uno stocchista che non sia lontano: se tu hai il tuo negozio a Pescara e lo stocchista è di Torino, sarà più difficile che si sposterà soltanto per te.
Se ti viene proposta una valutazione attraverso qualche foto e una descrizione globale della merce, diffida che sia la migliore offerta che puoi ottenere. Attraverso questi elementi può essere valutata una possibile collaborazione ma una valutazione vera può essere fatta soltanto soltanto dopo avere visionato la merce sul posto o attraverso foto e packing list dettagliati.
Cerca chi è disposto ad acquistare tutto lo stock direttamente e senza intermediazioni garantendoti il pagamento al momento dell’acquisto.
Le valutazione vengono fatte sulla base del valore che il compratore stima in base alla commerciabilità che le merci hanno per la sua distribuzione, quindi se tu vuoi vendere uno stock di abbigliamento da bambino ad uno stocchista che tratta in particolare abbigliamento da donna, sarà improbabile che otterrai una valutazione ottimale. Quindi, valuta tu per primo con chi intraprendere una trattativa evitando inutili perdite di tempo.
Vedrai che, seguendo questi consigli, riuscirai a trovare lo stocchista che fa al caso tuo!

Condividi questo post